Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Passaporti

 

Passaporti

COLLEGAMENTI UTILI

· Foglio informativo sul rilascio del passaporto

· Lista dei documenti per la domanda del Passaporto

· Modulo di richiesta per cittadini maggiorenni

· Modulo di richiesta per cittadini minorenni

· Atto di assenso tra genitori

· Atto di assenzo per minori

· Requisiti foto passaporto

· Dichiarazione di assenso

· Denuncia smarrimento/furto/deterioramento

· Avviso importante sull’ingresso negli Stati Uniti

 

Indirizzo e-mail dell'Ufficio Passaporti: passaporti.recife@esteri.it (non sarà data risposta alle e-mail di informazioni già chiarite dalle indicazioni presenti nel sito web).

PASSAPORTI

_________________________________________

AVVISO – Rilascio passaporti Elettronici

Nuove postazioni per il rilevamento dei dati biometrici (impronte digitali)

Si informa la gentile utenza che è già disponibile, presso il Consolato Onorario d’Italia  a Salvador (Bahia), una postazione per la raccolta dei dati biometrici necessari al rilascio del passaporto italiano. Per le modalità di erogazione del servizio, si prega di contattare direttamente il Consolato onorario d’Italia a Salvador (Bahia) tel.:(71)3329.5338 e-mail:consulado.correios@gmail.com . A partire dal mese di giugno 2016, tale servizio sarà disponibile anche presso il Consolato Onorario d’Italia  a Fortaleza (Cearà) Tel.:(85)3273.2606 e-mail:info@consfortaleza.com.br


________________________________________

Il passaporto è un documento di viaggio e non è necessario per attestare il possesso della cittadinanza italiana. Il suo rilascio è di competenza dell'Ufficio Passaporti del Consolato d'Italia competente per la circoscrizione in cui risiede il richiedente.

Il Consolato d'Italia a Recife è competente per il rilascio del passaporto dei residente nella Regione Nordest del Brasile. In casi eccezionali il Consolato rilascia passaporti per non residenti. In ogni caso, è necessaria un'autorizzazione della Questura competente ed eventualmente anche della rappresentanza consolare di residenza AIRE del cittadino.

Presupposto fondamentale per l'ottenimento del passaporto è quello di essere cittadino italiano e di avere la propria situazione anagrafica e di stato civile aggiornata. È necessario pertanto provvedere a segnalare ogni variazione di indirizzo e registrare matrimonio, nascita di figli, divorzi ecc. prima di fare richiesta del passaporto. Gli atti di stato civile avvenuti in Brasile devono essere registrati in Consolato senza indugio. A questo fine consultare la sezione Stato Civile di questo sito web.

Perché un italiano residente all’estero ottenga il passaporto, è necessario che sia iscritto all'AIRE (Anagrafe degli italiani residenti all'estero) di un Comune italiano.

Importante: i richiedenti di età superiore ai 12 anni dovranno recarsi obbligatoriamente a Recife per la raccolta delle impronte digitali. Il Consolato di Recife invia alcune volte all'anno alle rappresentanze onorarie più distanti un funzionario per la raccolta delle impronte digitali in loco, soprattutto nelle capitali degli stati più distanti (Salvador, Fortaleza e São Luís). La visita del funzionario itinerante non ha una frequenza determinata e gli interessati dovranno informarsi sull'eventuale presenza del funzionario tramite e-mail (passaporti.recife@esteri.it).


VALIDITA' DEI PASSAPORTI

Secondo l'attuale normativa, i passaporti rilasciati a partire dal 4 febbraio 2003 hanno una validità di dieci anni e non potranno essere rinnovati alla scadenza.

Un nuovo passaporto può essere richiesto (seppur dentro la validità) se, dovuto ad uso intensivo, si trova esaurito nelle pagine utili per i timbri delle autorità aeroportuali.


ASSENSI NECESSARI IN CASO DI PRESENZA DI FIGLI MINORI (ETÀ INFERIORE AI 18 ANNI)

Se il richiedente ha figli minori è necessario l'assenso dell'altro genitore al momento della richiesta del passaporto, cioè il richiedente (padre) di figli minori necessita, per il suo passaporto, dell’assenso della madre dei suoi figli minori e la richiedente (madre) ha bisogno della dichiarazione di assenso (clicca qui) del padre dei suoi figli minori per avere il suo passaporto, indipendentemente dal loro stato civile (sposati, mai sposati, separati, divorziati ecc.).

Unica eccezione è quando l’altro genitore è deceduto(a). In questo caso occorre presentare il certificato di morte (in originale) dell’altro genitore al momento della richiesta. Se l’altro genitore è cittadino occorre aver presentato il certificato di morte per uso trascrizione (consultare la sezione Stato Civile di questo sito web).

In caso uno dei genitori si rifiuti di dare l'assenso per il rilascio del passaporto (al richiedente o ai figli stessi), occorre che il genitore consenziente si presenti all'Ufficio Passaporti munito di una lettera sottoscritta nella quale spieghi i motivi per i quali l'altro genitore si rifiuta firmare l'atto di assenso. In tale lettera devono essere indicati l'indirizzo completo ed eventuali numeri di telefono del genitore non consenziente.
Nel caso si riscontrasse che le motivazioni del dissenso non sono giustificate, il Console, con apposito decreto, può autorizzare d'ufficio il rilascio del passaporto al richiedente o ai minori stessi.

FURTO O SMARRIMENTO DEL PASSAPORTO DI CITTADINO RESIDENTE ALL'ESTERO

La perdita o smarrimento del passaporto è fatto gravissimo e deve essere denunciato immediatamente all'autorità consolare che ha rilasciato il libretto, indipendentemente se il titolare richiede o meno il rilascio di un altro passaporto.
In base alla legge n.1185 del 21/11/1967 il titolare del documento deve fare immediatamente denuncia presso il Commissariato di Polizia del luogo dove si è verificato il furto/smarrimento del passaporto. Con il verbale di denuncia ("boletim de ocorrência") in originale in mano si deve presentare immediatamente in Consolato per i provvedimenti amministrativi interni di competenza. Se si trova in Italia, la denuncia deve essere presentata direttamente in Questura.

La non tempestiva comunicazione del fatto può compromettere il legittimo titolare qualora il documento venga adulterato e usato illecitamente da terzi. Per i residenti in Italia la denuncia può essere fatta anche telematicamente direttamente sul sito ufficiale della Polizia di Stato.

Per i residenti in Brasile, la denuncia deve essere fatta presso il Commissariato di Polizia ("Delegacia de Polícia") del luogo dove il fatto si è verificato. Per chi si trova in viaggio all'estero la denuncia deve essere fatta presso il Commissariato di Polizia del luogo dove il fatto si è verificato e, successivamente, al Consolato italiano più vicino. (Vedi denuncia in Consolato)
 
Affinché la denuncia sia corretta è necessario indicare i seguenti dati: nome completo del titolare, indirizzo, numero del libretto, luogo e data di emissione/validità del passaporto.

Si consiglia di fare delle fotocopie del proprio passaporto e di lasciarle in luoghi sicuro ad ogni spostamento all'estero (portineria dell'albergo, casa di parenti, etc) affinché, in caso di necessità, i dati del libretto siano facilmente recuperabili.

Per richiedere un altro passaporto occorre che il cittadino si presenti all'Ufficio Passaporti con la denuncia di furto o smarrimento del passaporto effettuato presso la competente Autorità di Polizia del luogo dove si è verificato il furto o lo smarrimento e tutti gli altri documenti descritti sul foglio informativo (cliccare qui).

FURTO O SMARRIMENTO DEL PASSAPORTO DI CITTADINO RESIDENTE IN ITALIA

Qualora il cittadino italiano si trovi in una situazione di emergenza (ad esempio un turista in transito che deve partire tempestivamente e perde o viene derubato del proprio passaporto) e non si faccia in tempo a richiedere alla Questura o al Consolato che ha rilasciato il documento smarrito il NULLA OSTA all’emissione di un nuovo libretto, il Consolato rilascia un documento chiamato "ETD-Emergency Travel Document" con validità per il solo viaggio di rientro in Italia. Per ottenerlo, bisogna presentarsi in Consolato (o presso un ufficio della rete consolare onoraria) con la seguente documentazione:

· denuncia di furto o smarrimento del passaporto effettuato presso la locale competente Autorità di Polizia;
· 2 fotografie (uguali, frontali, a colori);
· biglietto aereo originale, con la data di partenza confermata


RESTITUZIONE PASSAPORTI RINVENUTI E RESTITUITI AL CONSOLATO
 
Si rende noto all'utenza che i passaporti oggetto di furto o smarrimento e successivamente rinvenuti da parte delle locali Autorità, vengono restituiti a questo Ufficio consolare.

Si invitano pertanto coloro che abbiano recentemente subito un furto/smarrimento nella Regione Nordest del Brasile a verificare tramite posta elettronica se i propri passaporti siano stati rinvenuti e inviati a questo Ufficio consolare (passaporti.recife@esteri.it).
 
Si segnala che l'eventuale ritiro del passaporto potrà avvenire secondo le seguenti modalità:
· ritiro diretto presso l'Ufficio consolare;
· invio per posta, con spese di spedizione a carico del richiedente.
 
Si ricorda che trascorso il periodo massimo di un anno di giacenza presso l'Ufficio consolare, a decorrere dalla data in cui le Autorità locali restituiscono i passaporti rubati o smarriti, senza che i documenti siano stati reclamati dai legittimi proprietari, si procederà alla loro distruzione senza ulteriori comunicazioni.

 


34