Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Passaporti

 

Passaporti


       RILASCIO  DEL PASSAPORTO ORDINARIO ITALIANO


PREMESSA

 

-            POSSONO RICHIEDERE IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PRESSO IL CONSOLATO

        D'ITALIA IN RECIFE o UFFICI DIPENDENTI tutti i cittadini italiani residenti ed iscritti all’AIRE, nella Circoscrizione Consolare del Consolato d’Italia in Recife.

-          POSSONO, COMUNQUE, RICHIEDERE IL RILASCIO DEL PASSAPORTO ANCHE I CITTADINI ITALIANI  CHE NON RISIEDANO IN BRASILE, IL CUI PASSAPORTO SIA SCADUTO O SIA STATO SMARRITO O RUBATO, DURANTE LA PERMANENZA  IN QUESTA CIRCOSCRIZIONE  CONSOLARE: in tal caso, occorre attendere il NULLA OSTA e DELEGA dell'Ufficio  (Questura o Rappresentanza Italiana) competente per il territorio di residenza.   I tempi per la risposta, in questi casi, si allungano in media di circa 10 giorni.

-       Coloro che già siano in possesso di un passaporto italiano potranno richiedere un nuovo passaporto non prima di 06 (sei) mesi dalla scadenza del passaporto precedente. 

-       Prima di presentare domanda di passaporto, si raccomanda di verificare l’aggiornamento della propria situazione anagrafica tramite la funzione ¨Visualizzazione della Scheda Anagrafica" del nuovo sito  Fast It – Il portale dei Servizi Consolari.  Caso sia necessario aggiornare il proprio indirizzo residenziale seguire le istruzioni "Comunicare la variazione della propria residenza";  caso sia necessario aggiornare il proprio stato civile (matrimonio, nascite figli e divorzio) seguire le istruzioni riportate nella pagina Stato Civile.

-                  

-                 SE ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PASSAPORTO,  LA SITUAZIONE ANAGRAFICA NON RISULTERÀ REGOLARIZZATA, NON SI POTRÀ DAR CORSO AL SERVIZIO E L'INTERESSATO POTRA’ PRESENTARE UNA NUOVA RICHIESTA DI PASSAPORTO,  DOPO AVERE REGOLARIZZATO LA PROPRIA SITUAZIONE.

-                  

- - - - - - - - - - - - - - - - - -

1) RILASCIO DEL PASSAPORTO A CITTADINI ITALIANI IN ETA’ ADULTA SENZA FIGLI

    MINORI
Per richiedere il rilascio del passaporto, è necessario presentarsi personalmente all'Ufficio Passaporti di questo Consolato (o presso uno degli Uffici dipendenti nelle principali capitali della Circoscrizione Consolare), durante l’orario di apertura al pubblico degli Uffici, muniti della seguente documentazione:

a. Domanda rilascio passaporto, che potrà essere scaricata dal richiedente dal sito di questo  Ufficio con il link qui disponibile, stampata e compilata a stampatello o digitata prima di presentarsi in Consolato. La firma dovrà essere apposta davanti all'impiegato addetto;
b. 02 (due) foto 3,5 x 4,5 (sfondo bianco) colorate, o bianco/nero, senza data, con il viso ravvicinato (Vedi parametri foto ICAO) ;
c. passaporto italiano scaduto (eventuale);
d. Carta d’ identità brasiliana per stranieri (RNE) - solo per i residenti in Brasile
e. un "comprovante" di residenza intestata al richiedente (conto di luce, gas, affitto, conto bancario, ecc...);
f. Si pregano i doppi cittadini di presentare, possibilmente, copia della pag. 2 del passaporto brasiliano in corso di validità;
g. Tassa del passaporto equivalente in Real al costo di Euro 116,00, calcolata al tasso di ragguaglio in vigore nel trimestre (vedi Tabella Percezioni Consolari).

N.B.: Sarà accettato appena l’importo preciso in Real, sia come contanti che come ricevuta bancaria di versamento nel conto corrente dell’Ufficio  ;

Osservazioni Importanti:

a) Tutta la documentazione elencata dovrà essere presentata in originale e fotocopia. Non è necessario autenticare le fotocopie.

b)
Non saranno evase le richieste di rilascio del passaporto, prive della documentazione completa.

c) Il rilascio del passaporto è vincolato alla regolarizzazione della   situazione dello stato civile e della residenza.

 d) Eventuali ECCEZIONALI E GRAVI motivi di impossibilità a presentarsi di persona verranno esaminati caso per caso.

2) RILASCIO DEL PASSAPORTO AI GENITORI DI FIGLI MINORI DI 18 ANNI (VEDI DOCUMENTAZIONE AL N.1).

I  richiedenti di passaporto  con figli minorenni,  dovranno presentarsi in Consolato con l'altro genitore (indipendentemente dalla cittadinanza e stato civile) e, quest’ultimo dovrà sottoscrivere il relativo assenso. Nel caso in cui tale presenza fosse impossibile, l’altro genitore dovrà sottoscrivere l’ Atto di Assenso tra Genitori, presso un’Autorità italiana (Questura, Comune, Consolato italiano più vicino), che provvederà a recapitare a questo Consolato il documento. In alternativa ed in casi eccezionali, l’altro genitore potrà sottoscrivere l’atto di assenso presso un Ufficio Notarile brasiliano, che ne autenticherà la firma e una copia della carta d’identità.

 N.B.: In caso di rifiuto del consenso da parte dell’altro genitore, il genitore richiedente dovrà presentare una dichiarazione esplicativa dei possibili motivi del diniego,  integrata dalle informazioni concernenti i recapiti dell'altro genitore, al fine di permettere al Consolato di contattarlo direttamente.

3) RILASCIO DEL PASSAPORTO AI  FIGLI MINORI DI 18 ANNI (VEDI DOCUMENTAZIONE AL N.1 , CON LA DOMANDA DI PASSAPORTO SPECIFICA DEL CASO )

Indipendentemente dalla cittadinanza e stato civile, ambo i  genitori ed il figlio minorenne  dovranno presentarsi in Consolato. Nel caso in cui la presenza di uno dei genitori fosse impossibile, il genitore assente dovrà sottoscrivere l’ Atto di Assenso per Figli Minori, presso un’Autorità italiana (Questura, Comune, Consolato italiano più vicino), che provvederà a recapitare a questo Consolato il documento. In alternativa ed in casi eccezionali, il  genitore assente potrà sottoscrivere l’atto di assenso presso un Ufficio Notarile brasiliano, che ne autenticherà la firma e una copia della carta d’identità.

N.B.: In caso di rifiuto del consenso da parte di uno dei genitori, il genitore richiedente dovrà presentare una dichiarazione esplicativa dei possibili motivi del diniego,  integrata dalle informazioni concernenti i recapiti dell'altro genitore, al fine di permettere al Consolato di contattarlo direttamente.

4) RILASCIO DI PASSAPORTO PER RELIGIOSI MISSIONARI (VEDI DOCUMENTAZIONE AL N.1)

Il rilascio del passaporto ai religiosi missionari della Chiesa Cattolica è’ gratuito. Per ottenere tale esenzione, l’interessato dovrà  presentare una dichiarazione del superiore dell’ordine religioso, congregazione, ecc., in carta timbrata, attestando che il richiedente è religioso missionario, con l'indicazione della sua residenza. Questa dichiarazione dovrà avere la firma autenticata presso l’Ufficio Notarile della città locale, sede della Congregazione, Ordine religioso.


5) VALIDITÀ DEL PASSAPORTO
Il passaporto viene rilasciato con una validità massima di 10 (dieci) anni e non può essere rinnovato dopo tale periodo. Trascorsi dieci anni, il libretto del passaporto deve, pertanto, essere cambiato e la foto deve essere aggiornata.
La validità è di 05 (cinque anni) per i minori di anni 18 e di 03 (tre) anni per i minori di anni 03.


6) CONSEGNA DEL PASSAPORTO
Il passaporto può essere consegnato al titolare, a partire dalla data indicata sulla ricevuta in suo possesso, fornita dal Consolato (o Uffici Dipendenti), durante l’orario di apertura al pubblico. I tempi di consegna possono variare sensibilmente, a seconda della quantità delle domande ricevute in quel determinato periodo.  Il titolare può autorizzare un'altra persona a ritirarlo, specificando sul retro della ricevuta nome e numero della carta d'identità di chi lo ritirerà. Questi dovrà presentare la ricevuta, la carta d'identità in originale ed una fotocopia.

7) FURTO O SMARRIMENTO DEL  PASSAPORTO DEL CITTADINO RESIDENTE IN

 BRASILE
Per richiedere un nuovo passaporto, è necessaria la presentazione della relativa denuncia di furto o smarrimento (B.O.) effettuato presso la locale competente Autorità di Polizia (Delegacia do Turista, Commissariati locali)


8) FURTO O SMARRIMENTO DEL PASSAPORTO DI UN
CITTADINO NON RESIDENTE IN BRASILE PER IL RITORNO IN ITALIA O NEL PAESE DI RESIDENZA -  RILASCIO DEL DOCUMENTO DI VIAGGIO DI EMERGENZA - ETD


Al connazionale NON RESIDENTE IN BRASILE, verrà rilasciato un "Documento di Viaggio" – ETD , valido per il solo rientro in Italia, o nel paese di residenza.
Il connazionale deve presentarsi in Consolato munito di:

  1. a.      Domanda rilascio passaporto che potrà essere compilata dal richiedente direttamente in Consolato o stampato e compilato secondo link qui disponibile. La firma dovrà essere apposta davanti all'impiegato addetto;
  2. b.      Denuncia sporta presso le locali autorità di Polizia (B.O.),
  3. c.       N. 02 (due)  foto  3,5x4,5 cm. a colori o bianco e nero, sfondo bianco (Vedi parametri foto ICAO);
  4. d.      Biglietto aereo – originale e copia (o prenotazione)
  5. e.      Importo per le spese di emissione ETD (vedi Tabella Percezioni Consolari)
  6. f.       Copia di eventuale altro documento italiano d’identità
  7. g.      Copia della pagina identificativa del passaporto o, almeno, numero del documento e luogo di rilascio..

 
N.B.: Per la denuncia, rivolgersi alla “Delegacia Especial de Atendimento ao Turista” od equivalenti,  della città in questa Circoscrizione ove sia avvenuto lo smarrimento od il furto.

>>>>                                   IMPORTANTE                                      <<<<

Ai sensi dell'art. 25 della Legge (sui passaporti) n. 1185 del 21 novembre 1967 e  dell'art. 26 della Legge n. 15 del 4 gennaio 1968, chiunque, nel richiedere il passaporto individuale renda affermazioni non veritiere.
mendaci, le falsità negli atti e l'uso di atti falsi sono puniti in conformità al Codice Penale e alle Leggi speciali in materia.


34