Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Rimpatrio definitivo in Italia

I cittadini iscritti AIRE che rientrano definitivamente in Italia dovranno presentarsi presso il Comune dove hanno deciso di stabilirsi per dichiarare il nuovo indirizzo di residenza. Nella stessa data il Comune provvederà alla cancellazione dall’AIRE con contestuale iscrizione in APR (Anagrafe Popolazione Residente).

È cura del Comune comunicare ufficialmente la data di decorrenza del rimpatrio al Consolato di provenienza che registrerà nei propri schedari consolari il rimpatrio.

La cancellazione dall’Aire per rimpatrio, con il conseguente aggiornamento dello schedario consolare, può avvenire solo in seguito alla conferma dell’iscrizione del cittadino presso l’APR da parte del Comune italiano, che ripristina la residenza anagrafica e l’iscrizione nell’elenco degli elettori nel territorio della Repubblica e ne dà comunicazione all’Ufficio consolare.

 

Rimpatrio Masserizie

Ai cittadini italiani iscritti all’ A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) da almeno (12) dodici mesi, che intendono rientrare definitivamente in Italia, è consentita l’importazione nel territorio nazionale, in franchigia doganale, delle proprie masserizie usate (effetti personali, arredi, veicoli, apparecchi radiofonici, televisori ed impianti HI-FI – indicando marca, modello e numero di matricola dell’apparecchio – utensili e strumenti necessari alla professione, nonché degli altri oggetti d’uso domestico).

Per il rilascio da parte del Consolato del “CERTIFICATO CONSOLARE PER L’ESENZIONE DAL PAGAMENTO DELLE IMPOSTE DOGANALI SULL’IMPORTAZIONE IN ITALIA DELLE MASSERIZIE USATE” linteressato deve:

– essere iscritto all’A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) da almeno un anno;

– presentare l’originale e una fotocopia del passaporto italiano in corso di validità e dell’RNE/RG;

– predisporre in 3 copie la lista dettagliata delle masserizie;

– compilare la dichiarazione di rimpatrio (dichiarazione_di_rimpatrio);

– richiedere un appuntamento tramite il seguente indirizzo di posta elettronica: recife.assistenza@esteri.it

Qualora l’interessato sia impossibilitato a presentarsi personalmente potrà farsi rappresentare da terzi (è sufficiente una comunicazione tramite lo stesso indirizzo di posta elettronica). In tal caso firmerà le tre copie della lista (in tutte le pagine) e la dichiarazione di rimpatrio, facendo legalizzare la sua firma presso un “Cartório” o “Tabelionato de Notas”.

Il rientro delle masserizie deve avvenire entro 12 mesi dalla data dichiarata come ultimo giorno di residenza all’estero e deve avere come destinazione l’indirizzo di residenza che l’interessato ha fissato in Italia al suo rientro.

Il rilascio della certificazione è gratuito.

 

Viaggiare all’estero con un animale domestico

ATTENZIONE: È necessario prepararsi al viaggio con un animale domestico con almeno 120 giorni di anticipo.

Tutte le procedure e i requisiti sono disponibili sulla pagina del Ministero dell’Agricoltura del Brasile (MAPA): https://www.gov.br/agricultura/pt-br/assuntos/vigilancia-agropecuaria/animais-estimacao

Nello specifico per entrare in Brasile con un animale domestico: https://www.gov.br/agricultura/pt-br/assuntos/vigilancia-agropecuaria/animais-estimacao/entrar-no-brasil

E per lasciare il Brasile: https://www.gov.br/agricultura/pt-br/assuntos/vigilancia-agropecuaria/animais-estimacao/sair-do-brasil

PDF con i requisiti dell’Unione Europea.

È disponibile anche un Manuale del Cittadino con tutte le istruzioni passo passo per non avere dubbi. Accedi al “Manual do Cidadão – União Europeia, Irlanda do Norte, Noruega e Suíça” “Manuale del cittadino – Unione Europea, Irlanda del Nord, Norvegia e Svizzera” qui

È disponibile un video per la corretta compilazione della domanda. Accedi qui: Demonstração do preenchimento de uma solicitação com detalhamento passo a passo (Dimostrazione di compilazione di una richiesta con dettagli passo passo).

In caso di difficoltà di accesso allo strumento, è disponibile un canale tecnico attraverso il quale i cittadini possono aprire un ticket: https://www.gov.br/governodigital/pt-br/atendimento-gov.br/duvidas-na-plataforma-de-automacao

Se avete altre domande, inviate un’e-mail al Ministero dell’Agricoltura del Brasile a: cvi.vigiagro@agro.gov.br