Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Anagrafe degli Italiani residenti all’estero (AIRE)

I cittadini italiani all’estero, che trasferiscono la propria residenza per un periodo superiore a 12 mesi, hanno l’obbligo di informare il Consolato competente territorialmente, entro 90 giorni dall’arrivo nel paese straniero, per richiedere al Comune italiano di provenienza, per il tramite dello stesso Consolato, l’iscrizione all’A.I.R.E. (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero – di competenza del Comune).

L’iscrizione all’AIRE è un diritto-dovere del cittadino (art. 6 legge 470/1988) e costituisce il presupposto per usufruire di una serie di servizi forniti dalle Rappresentanze consolari all’estero (es. passaporto), nonché per l’esercizio di importanti diritti, quali ad esempio diritto di voto alle consultazioni politiche e referendarie.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE ALL’AIRE

L’iscrizione all’AIRE è GRATUITA e va inoltrata tramite il Portale “FAST IT“, previa registrazione dell’utente nel sistema. Questa procedura permette al cittadino di chiedere l’iscrizione AIRE compilando on-line il form di iscrizione e allegando il documento d’identità in corso di validità (Passaporto o carta d’identità emessa da meno di 10 anni. Non sono accettati patenti di guida o documenti/tessere di classi lavorative) e la prova di residenza a nome del richiedente, emessa da non più di 3 mesi, nella quale risulti l’indirizzo completo, direttamente in formato elettronico. Sono accettate come prova di residenza: matricola scolastica o universitaria – solo università presenziali -, dichiarazione dei redditi, contratto di affitto con firma riconosciuta presso un notaio – cartório -, bolletta dell’affitto, certificato del tribunale elettorale, bolletta internet residenziale, INSS, prova dell’iscrizione al CAD unico del governo federale, bolletta del IPVA. Nei casi di richiedenti che non siano in possesso  della cittadinanza brasiliana, deve anche essere presentato il RNE o RNM.

Si sottolinea che dopo la registrazione al portale e dopo aver attivato il proprio account, è necessario accedere nuovamente al portale e procedere con l’iscrizione selezionando “Anagrafe Consolare e aire” tra i servizi disponibili.

Per le richieste nelle quale siano presenti figli minori, entrambi i genitori devono firmare il modulo di domanda e allegare il proprio documento d’identità in corso di validità. Nei casi in cui l’atro genitore non sia cittadino italiano, il modulo deve essere allegato al portale con l’Apostille dell’Aia al fine di riconoscere la firma del genitore straniero e, in seguito, deve essere inviato per posta all’indirizzo di questo Consolato. In alternativa, è possibile richiedere per e-mail l’appuntamento per la presentazione e firma della richiesta alla presenza funzionario consolare, che farà il riconoscimento della firma del ganitore straniero.

Le richieste incomplete e che non rispettino le esigenze del portale saranno rigettate. Il Consolato si riserva il diritto di chiedere documenti aggiuntivi, oltre a quelli obbligatori sopra citati.

Solo per le persone ultra ottantenni, la domanda può essere presentata per mail o personalmente presso il Consolato d’Italia a Recife, su appuntamento da fissare scrivendo all’email anagrafe.recife@esteri.it , presentando la seguente documentazione:

  1. Modulo anagrafico da compilare (stampare fronte e retro).
  2. Fotocopia del passaporto valido e/o carta d’identità emessa da non più di 10 anni (Non sono accettati patenti di guida o documenti/tessere di classi lavorative).
  3. Fotocopia della prova di residenza, emessa da non più di 3 mesi, a nome del richiedente, nella quale risulti l’indirizzo completo (matricola scolastica o universitaria – solo università presenziali -, dichiarazione dei redditi, contratto di affitto con firma riconosciuta presso un notaio – cartório -, bolletta dell’affitto, certificato del tribunale elettorale, bolletta internet residenziale, INSS, prova dell’iscrizione al CAD unico del governo federale, bolletta del IPVA. Nei casi di richiedenti che non siano in possesso  della cittadinanza brasiliana, deve anche essere presentato il RNE o RNM.);
  4. Eventuale fotocopia degli atti di stato civile (certificati italiani di nascita, matrimonio, residenza, ecc.).

CAMBI DI INDIRIZZO

Il Portale FAST –IT consente, agli utenti registrati, di comunicare on–line anche il cambio di indirizzo nella stessa circoscrizione consolare, tramite la nuova funzionalità “comunicazione della variazione di residenza- RCR”.

NB: Non è invece possibile aggiornare il proprio stato civile tramite portale FAST IT dato che la documentazione ORIGINALE deve essere inviata tramite POSTA RACCOMANDATA, come da istruzioni contenute alla pagina stato civile di questo sito web.

COME CONTATTARE L’UFFICIO AIRE

Qualsiasi richiesta di informazioni all’ufficio AIRE va indirizzata all’indirizzo email anagrafe.recife@esteri.it, indicando obbligatoriamente le seguenti informazioni: nome completo, data e luogo di nascita e allegando una copia di un documento di identità in corso di validità, con foto (Passaporto o carta d’identità emessa da non più di 10 anni. Non sono accettati patenti di guida o documenti/tessere di classi lavorative). Le richieste prive di tali dati non potranno essere evase.

Si informa che non si darà seguito ai messaggi recanti domande le cui risposte sono già presenti su questo sito web o a richieste inviate per conto di terzi, se non dotati di apposita delega con Apostille dell’Aia.

Si ricorda infine che il termine massimo di legge per la lavorazione delle pratiche d’iscrizione/aggiornamento AIRE è di 180 giorni a partire dalla presentazione della domanda completa di tutti i documenti necessari. Eventuali richieste di sollecito non saranno dunque prese in considerazione prima dello scadere del termine predetto.