Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Codice fiscale

Il codice fiscale costituisce lo strumento di identificazione del cittadino nei rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche italiane ed é rilasciato dall’Agenzia delle Entrate in Italia.

 

Chi puó richiederlo

Può essere richiesto dai cittadini italiani e stranieri che ne hanno interesse, anche all’estero per il tramite dell’Ufficio consolare.

 

Quando

Il codice fiscale italiano può essere richiesto una sola volta e, in caso di smarrimento, ne puó essere richiesta la certificazione sostitutiva.

 

Come

La richiesta di codice fiscale può essere presentata online e devono essere inviate all’indirizzo recife.codicefiscale@esteri.it  allegando:

  1. modulo di richiesta
  2. Il modulo di dichiarazione sostitutiva di certificazione:
    a)  Modulo di dichiarazione sostitutiva per richiesta di Codice fiscale;
    b) Modulo di dichiarazione sostitutiva per richiesta di Codice fiscale per minori;
  3. copia del documento d’identitá in corso di validità
  4. prova di residenza a nome del richiedente.

La domanda (modulo richiesta) va compilata in tutte le sue parti indicando con esattezza i dati del richiedente come appaiono sul suo documento d’identità. Nel modulo di dichiarazione sostitutiva di certificazione il richiedente deve indicare la motivazione della richiesta. I cittadini italiani devono indicare il nome riportato sul documento italiano, anche se in possesso di altra cittadinanza. L’indirizzo in Italia può limitarsi all’indicazione del Comune di riferimento AIRE. I moduli compilati devono essere stampati e firmati conforme il documento d’identità allegato alla domanda. Non sarranno accettati moduli con firma digitale.

I richiedenti cittadini stranieri devono apporre le appostile sui moduli al fine di riconoscere la propria firma e inviare la richiesta per posta all’indirizzo di questo Consolato. In alternativa, è possibile richiedere appuntamento per la presentazione e firma della richiesta alla presenza funzionario consolare, che farà il riconoscimento della firma.

Coloro che richiedano una certificazione di codice fiscale preesistente ne devono indicare la ragione ed il codice fiscale (se noto).

Le richieste pervenute incomplete e quelle di cittadini italiani presentate via posta non potranno essere accolte.

Al modulo di domanda, completo e corretto, dovrà essere allegata la scansione di un documento di identità o passaporto in corso di validità dal quale risulti chiaramente visibile la foto, i dati anagrafici e la firma del richiedente riportata sul documento (non puó essere accettata la patente di guida ne documenti di categorie lavorative).

ATTENZIONE: Il codice fiscale viene emesso in base ai dati anagrafici risultanti: nome, cognome, data e luogo di nascita. Nel caso di persone già note a qualunque titolo alla Pubblica Amministrazione italiana, i dati devono essere conformi a quelli già in possesso dell’Amministrazione Italiana.

Sono tenuti a darne comunicazione, nella mail di richiesta online, i cittadini:

– Italiani che hanno cambiato cognome a seguito di matrimonio;

– discendenti di cittadini italiani in possesso di altra cittadinanza;

– coniugi di cittadini anche italiani.

Prova di residenza

Devono essere state emesse da non più di 3 mesi, a nome del richiedente, contenere l’indirizzo completo e corrispondere ad uno dei elementi di seguito specificati: matricola scolastica o universitaria – solo università presenziali -, dichiarazione dei redditi, contratto di affitto con firma riconosciuta presso un notaio – cartório -, bolletta dell’affitto, certificato del tribunale elettorale, bolletta internet residenziale, INSS, prova dell’iscrizione al CAD unico del governo federale, bolletta del IPVA. Nei casi di richiedenti in possesso soltanto della cittadinanza italiana deve anche essere presentato il RNE o RNM.

 

Minori

Per le richieste di codice fiscale in favore di minori sarà necessario inviare – oltre la prova di residenza ed i moduli di domanda compilati dal genitore – anche il documento d’identità del minore e del genitore richiedente.

 

Come ricevere il codice fiscale
Il certificato di attribuzione del codice fiscale viene inviato via e-mail (file .pdf) all’indirizzo dal quale lo stesso é stato richiesto o, nei casi in cui è permesso l’invio della richiesta per posta, all’indirizzo e-mail indicato nei modulli di domanda.

 

ATTENZIONE

  • L’Agenzia delle Entrate non rilascia più tesserini in plastica
  • il codice fiscale non scade e non viene modificato in caso di trasferimento all’estero
  • il Consolato non ha la possibilità di modificare un codice fiscale contenente errori: è necessario rivolgersi alla sede dell’Agenzia delle Entrate in Italia competente per territorio.