Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Autoveicoli e Patenti di guida

Patenti di guida

I titolari di patente di guida italiana residenti o dimoranti per un periodo di almeno 6 mesi negli Stati di Alagoas, Bahia, Ceará, Maranhão, Paraíba, Pernambuco, Piauí, Rio Grande do Norte e Sergipe e regolarmente iscritti in A.I.R.E., possono ottenere presso il Consolato d’Italia in Recife la conferma della validità della loro patente di guida italiana, scaduta da non più di cinque anni e non rientrante nei casi previsti all’art. 119, commi 2-bis e 4 del Codice della Strada (patenti di conducenti affetti da diabete o la cui idoneità psicofisica deve essere certificata da apposite commissioni mediche).

Per confermare la validità della patente di guida italiana l’interessato deve:

  • ottenere lo specifico certificato medico abilitativo, corredato di foto e predisposto unicamente sul modello stabilito. L’utente potrà fissare un appuntamento per la visita medica, con costo a proprio carico, con uno dei medici abilitati, richiedendo il rilascio del certificato. Nell’occasione andranno consegnati al medico gli esami del sangue dai quali risulti che il richiedente non sia affetto da diabete (glucosi) ed il referto della visita oftalmologica effettuata. Il certificato dovrà poi riportare l’autentica notarile della firma del medico, e l‘Apostille, tutto da richiedere al Cartório brasiliano di competenza.
  • In qualunque caso ed indipendentemente dallo Stato di residenza (sempreché compreso tra quelli di competenza di questo Consolato d’Italia in Recife), l’utente può fissare un appuntamento per la visita medica, con costo a proprio carico, con il medico di fiducia di questo Consolato, dottor José Angelo Rizzo – Rua Fernando Simões Barbosa 266, Edf. Wecon 6, Sala 804, Tel.  (81) 3201 7603  –  3034 2555 – 8673 3693,  Recife – nominato con specifico Decreto Consolare, al quale andranno consegnati gli esami del sangue dai quali risulti che il richiedente non sia affetto da diabete (glucosi) ed il referto della visita oftalmologica effettuata. Solo in questo caso non occorre autentica della firma né Apostille in Cartório. Il dottor Rizzo – se esplicitamente sollecitato ed alle condizioni che lui stesso indicherà al momento della richiesta – potrà provvedere al rilascio del certificato medico abilitativo anche per i connazionali che non risiedano nella città di Recife;

Spedire al Consolato d’Italia in Recife:

    • la domanda di rinnovo, compilata e sottoscritta,
    • la patente (originale) scaduta da non più di cinque anni
    • il certificato medico (munito di foto), ottenuto nel rispetto delle disposizioni sopra richiamate
    • copia completa ed integrale del passaporto italiano
    • ricevuta del pagamento dell’imposta di bollo e della tassa di rinnovo (Tariffe consolari – Consolato d’Italia Recife (esteri.it))
    • comprovanti della dimora nella Circoscrizione Consolare da almeno 6 mesi
    • una busta preaffrancata, con indirizzo di consegna, per la restituzione al richiedente, qualora si desideri la restituzione direttamente al proprio domicilio. Per entrambe le buste (invio e restituzione) si consiglia l’utilizzo di modalità tracciabile (p.es. USPS, Fedex, DHL, Sedex).

La riconsegna della patente di guida rinnovata può avvenire direttamente al proprio domicilio (via corriere, v. sopra), attraverso i Consolati Onorari di Salvador e Fortaleza o l’Agenzia Consolare di Saô Luis (occorre indicarlo all’atto della domanda), ovvero potrà essere ritirata personalmente in Consolato (Rua Padre Carapuceiro 706, 13.mo piano, Boa Viagem, Recife) tutti i venerdì dalle 9.30 alle 12.30, senza necessità di appuntamento, se specificato al momento della richiesta.

Il rinnovo della patente di guida effettuato presso una Rappresentanza diplomatica è valido per la guida di veicoli sia in Italia che all’estero, ma una volta riacquisita la residenza o la dimora in Italia, la patente di guida dovrà essere confermata dal competente Ufficio Centrale del Dipartimento per i Trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici.

Per guidare all’estero i cittadini italiani sono soggetti a regole differenti a seconda del Paese nel quale si rechino: Patente di guida – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale