Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Visto per lavoro subordinato

Per questo tipo di visto, tutte le procedure sono svolte esclusivamente in Italia dal datore di lavoro.  Il Consolato può rilasciare il visto solo al termine di queste procedure e solo dopo aver ricevuto il “Nulla Osta” per via telematica dalla Questura – Sportello Unico Immigrazione (SUI), tranne in alcuni casi previsti dalla Legge: 1) lavoratori marittimi e personale di bordo su navi da crociera, 2) sportivi, 3) “personale domestico privato” dei funzionari diplomatici e del personale tecnico amministrativo di cui all’art. 1 lett. h della Convenzione di Vienna del 1961, 4) “membri del personale privato” dei funzionari consolari e del relativo personale tecnico amministrativo di cui all’art. 1 lett. i della Convenzione di Vienna del 1963, corrispondenti di media stranieri.

Per richiedere il visto per lavoro subordinato è necessario presentare:

  • NULLA OSTA emesso dalla “QUESTURA, SPORTELLO UNICO” che ci viene inviato esclusivamente per via informatica nel nostro sistema. (Si prega di presentarne copia al momento dell’intervista personale).

Le eccezioni all’invio telematico, con nulla osta soltanto cartaceo, al momento sono le seguenti: i nulla osta della Provincia Autonoma di Bolzano, limitatamente agli ingressi fuori quote per casi particolari (art. 27) e Blue Card (art. 27 quater); i nulla osta per lavoro subordinato/sport del CONI (dichiarazione nominativa d’assenso), trasmessa per e-mail dall’indirizzo visti@coni.it; i nulla osta per lavoro subordinato/spettacolo rilasciati dall’A.N.P.A.L. (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro), che potranno essere inviati alla Sede, tramite PEC, direttamente dall’A.N.P.A.L. oppure dal datore di lavoro in Italia.

  • Lettera d’invito o prenotazione alberghiera.
  • Prenotazione del volo, ricordando che al momento dell’acquisto del biglietto sarà necessario mantenere gli stessi scali aeroportuali indicati nella prenotazione del volo;
  • Modulo D compilato
  • Modulo riassuntivo compilato su PC
  • Pagamento dei diritti consolari dell’importo specifico per il tipo di visto. Il tariffario dei visti, a causa delle variazioni dei tassi di cambio, è aggiornato trimestralmente e pubblicato nella pagina “Valori Percezioni Consolari” (Art. 29);
  • Tutta la documentazione elencata qui sopra e nella sezione “INFORMAZIONI GENERALI PER TUTTI I TIPI DI VISTO/1. Documentazione” dovrà essere necessariamente presentata debitamente STAMPATA (NON sarà accettata se presentata sul cellulare o inviata per email).